Lanterne Magiche

La scuola con il cinema

 

Programma di Cinema Literacy – alfabetizzazione all’immagine e al linguaggio cinematografico – rivolto a insegnanti e studenti delle scuole toscane di ogni ordine e grado.

Una piccola “rivoluzione” per un nuovo pubblico che possa amare il cinema di qualità e che nasce tra scuola e sala, ma anche in situazioni di disagio e marginalità socio-culturale.

L’attività di Lanterne Magiche, coordinata da Fondazione Sistema Toscana, è promotrice della diffusione della didattica del cinema on e offline. Ha l’obbiettivo di introdurre e potenziare le competenze per l’insegnamento della “materia cinema” di docenti e operatori culturali/sociali del territorio.

Lanterne Magiche elabora un metodo di insegnamento condivisibile, esportabile e adattabile ai diversi percorsi formativi, istituti o comunità in cui venga utilizzato.

Crea materiale didattico da fornire alle scuole; organizza proiezioni in classe e discussioni guidate dei film selezionati; matinée al cinema per gruppi di studenti (in collaborazione con le sale toscane).

Lanterne Magiche è anche cinema in carcere e attività formative nelle aree della marginalità socio-culturale, proseguendo il percorso ventennale di Mediateca Toscana che ha reso l’arte cinematografica strumento di dialogo fra interno ed esterno.

I laboratori teorici e pratici di cinema, svolti negli istituti detentivi – hanno il riconoscimento del PRAP (Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria); delle Direzioni delle Case Circondariali aderenti; della scuola di alfabettizzazione per gli adulti (CPIA) e delle scuole superiori che coinvolgono numerosi detenuti nelle attività interdisciplinari con il cinema.

Obbiettivi delle attività sono:

  • Fornire ai partecipanti un approccio critico e consapevole alla visione del film, insieme alle competenze utili in tutte le fasi della realizzazione e produzione di contenuti audiovisivi;
  • Creare occasione di dibattito e scambio per riflessioni e arricchimento interculturali.